Miler, Casa d’Arte

Milo Miler

Gordon McCouch

144 pagine
Catalogo
Formato 23 x 27 cm
Editore Miler
2005
Tiratura limitata a 1000 copie
Italiano e tedesco

“In un Ticino irripetibile arrivò McCouch. Ne fu preso a tal punto che la sua arte divenne l’espressione diretta dell’animo trasportata sulla tela.
L’impressione totale di frugalità mi catturrò anni fa e McCouch divenne per me un chiodo fisso. È il minimo che potevo offrirgli per ripagarlo.”

Gordon McCouch, Miler

Enrico Minasso presentazione di Lidia Ravera

Stromboli

72 pagine
Libro fotografico
Formato 21 x 21 cm
Editore Alcionedizioni
2011
Italiano e tedesco

ISBN 978-88-89907-83-2

La mia preferita è l’immagine di una spiaggia, mossa dai passi, nel mezzo un mandala di sassi bianchi.
La mia preferita è una donna anziana con una maglia chiara contro un muro di luce.
La mia preferita è l’immagine di dodici massici scogli grigi, lavati dal sole, appoggiati gli uni agli altri, contro un mare color latte. […]

Stromboli, Enrico Minasso presentazione di Lidia Ravera

Casa d’Arte Miler

Serrurier-Bovy

38 pagine
Catalogo
Formato 30 x 21 cm
Editore Miler
2003
Italiano e inglese

”Quest’uomo colto aveva conservato le qualità essenziali dell’operaio di Liegi: l’intelligenza e la competenza tecnica, e anche l’amabilità, la precisione, l’onestà.“ Così scriveva al marito la signora Maus dopo aver ammirato il Cabinet de travail esposto da Gustave Serrurier-Bovy al primo Salon de la Libre Esthétique organizzato a Bruxelles nel 1894.

Serrurier-Bovy, edizione miler

Casa d’Arte Miler

Concreto / Cinetico

30 pagine
Catalogo
Formato 22 x 21 cm
Editore Miler
Tiratura limitata
Italiano

Catalogo dell’esposizione sull’arte concreta e cinetica presso la Casa d’Arte Miler.

Concreta e Cinetica, Miler

Casa d’Arte Miler

Il mobile delle avanguardie

30 pagine
Formato 24 x 24 cm
Catalogo
Editore Miler
2002
Tiratura limitata
Italiano

Abbiamo raccolto con positività mobili e complementi non convenzionali che hanno affiancato la produzione ufficiale nelle loro rispettive epoche. La nostra scelta è stata motivata dal desiderio di ridare una vetrina ad arreddamenti incisivi che già ai tempi della loro creazione furono paralleli alla produzione pubblicizzata. Pensiamo che anche attualmente la loro funzione abbia uno scopo e forse, col tempo trascorso, una messa in luce maggiore rispetto alal loro nascita.

Il mobile delle avanguardie, Miler

Inizio pagina